Cervelli in tempesta;Gli inizi fanno paura,le fini fanno tristezza..ma è ciò che sta nel mezzo che conta di più.

Saluti e ringraziamenti alla fine di una splendida avventura.
 
 

Succede a volte,di dover girare pagina,cambiare totalmente il testo di ciò che è stato scritto,e questo quando accade….lascia il segno nella vita,ci si trova spesso di fronte a queste scelte,cambiare per migliorare,cambiare per trovare il giusto percorso. Resta inevitabile quindi voltare pagina e….sperare che domani sia un nuovo giorno!!!!!

Devo dire che la vita e’ qualcosa di veramente complesso…  per fortuna poi ci sono cose belle da fare e da assaporare, ma questo è un altro discorso.

Dal momento che si nasce, incontriamo mille ostacoli, mille coincidenze, positive e negative, che deviano il nostro naturale percorso in avanti, in massima parte lo cambiano definitivamente, tanto che a volte penso… a che punto della mia vita e del mio essere mi ritroverei se andassi indietro nel tempo fino al punto in cui la mia natura ha incontrato il primo determinante motivo di svincolo?


Tutto questo per dire che noi oggi siamo ciò che è successo nella nostra vita, passo dopo passo, e tutto quello che vive in noi non è altro che il frutto di un’insieme di
eventi, stimoli inspiegabili,

caratteristiche e circostanze avvenute intorno a noi col passare del tempo… apparentemente tutto immotivato… ma poi, scavando e riscavando,salta fuori il bandolo della matassa e capisci che in passato, lontano o recente, è accaduto qualcosa in te che ti ha segnato in modo profondo.


Ma, mi chiedo: una
volta che l’hai scoperto… che fai? Torni indietro e lo eviti? Lo modifichi?  Impossibile! Puoi soltanto cercare la soluzione più intelligente e meno indolore per alleviare i sintomi, ma ormai sei quello che sei e nulla potrà cancellare mai quello che è stato… e qualsiasi scelta fai, adesso, è sempre collegata col tuo passato, perchè fa parte del tuo carattere, del tuo modo di affrontare la vita, che si è formato in te nel tempo… e questa catena non si spezza… a meno che tu possa improvvisamente diventare un’altra persona… Impossibile! 


La Vita è come una corsa in motocicletta: nessuno sa quanta benzina il destino ha messo nel nostro serbatoio.
C’è chi nasce con il pieno e chi, senza saperlo viene alla luce già in riserva. Ma che tu abbia il pieno o

poche gocce di benzina poco importa…

L’importante è andare al massimo fino all’ultima goccia…..

 

Amici!!!E così anche questa avventura è giunta a conclusione…e ci tenevo a ringraziare tutti in paranza!

Credo molto nell’’amore  e nell’amicizia (o meglio:credevo),soprattutto in quelle persone che mi hanno dato fiducia e hanno creduto in me, quindi un particolare ringraziamento lo devo a Gianni Macrì e Claudio Panetta che mi hanno concesso questa grandissima e unica possibilità permettendo che la mia arte non fosse solo un sogno… Vorrei ringraziare proprio tutte le persone dai più affezionati a quelli che, anche per una sola volta mi hanno dedicato tempo…Grazie anche alle persone cui sono risultato “scomodo” perchè hanno dato spazio gratuito ad un concorrente più che leale!!!  Oppure a chi non ha creduto in me dandomi la forza in più per smentirvi.Un grazie lo dovrei anche ad una persona che ormai fa parte del mio passato proprio perché ho creduto molto in te,nonostante ciò il rispetto fa parte del  mio essere e comunque siano andate le cose grazie lo stesso.

Un grazie speciale a Tony che continua a tenerci compagnia il venerdì nonostante abbia ricevuto solo insulti e fischi quando gli è andata bene ma soprattutto grazie  per la tua semplicità e il tuo senso dell’umorismo che è unico.
Un grazie di cuore alla fantomatica Mara che ha dato un sapore hot al programma ed è stata la nostra fonte di ispirazione per jingles,rubriche e addirittura compilations e ci ha permesso di diffamare la sua immagine nell’Italia e nel mondo.
Un ringraziamento specialissimo alla splendida Romina con la sua voce,la sua sensibilità,i suoi occhi e  la sua dolcezza… 
a Rita, per avermi strappato il sorriso e di avermi caricato con la sua allegria,
a Gianluigi,Valeria di Milano,Annarita,Giovanni,Annalisa e tutti gli altri che sono stati presenti come ospiti qui nello studio della Cometa!
Ultima ma non ultima un grazie alla persona che ha accompagnato più di tutti ( e non me ne vogliano gli altri) da due anni e mezzo questo mio viaggio,
Chiara,per avermi aiutato e incitato quando tutto mi sembrava più difficile del normale e per essere stata disposta a perdere troppo tempo con me e per me,per avermi ”coccolato” oltre modo quando ne avevo bisogno e
perchè mi sei stata di grande aiuto per capire molte cose,grazie di cuore.
E’ stata una grande opportunità conoscere delle belle e brave persone come voi…. che non finirò mai di ringraziare….
mi avete fatto sentire parte di voi…..
siete meravigliosi,e vi porto nel mio cuore.

E se ho scordato qualcuno… mi scuso in anticipo, perché siamo stati in tanti intorno a questo tavolo… quindi se stai ascoltando e senti che non sei in questa pagina, ma credi di doverci essere… fatti sentire!

È normale provare tristezza per la fine di un’esperienza ma è impossibile non negare che con questa puntata si chiude un importante capitolo della mia vita! E adesso cosa rimane? Rimangono una miriade di ricordi che hanno costruito quello che oggi sono e siamo. Le risate,i pianti,le battute sciocche,tendenziose e fuori luogo,i silenzi imbarazzanti,gli strafalcioni,le papere,i fuori onda,le frasi storiche come:” ricordiamo i numeri”, “buon pomeriggio amici della Cometa”,”lo sponsor”,sono tutte tracce indelebili nella mente..

E’finita un’esperienza in più alla quale ho sempre voluto tener fede per portare a termine un impegno preso, prima di tutto con me stesso. Nel corso di questo progetto ognuno di noi si è arricchito, se non soltanto per aver tenuto in allenamento la propria mente, anche per essere maturato sul piano morale. È stata un’ottima “avventura” per socializzare e per dimostrare prima di tutto a noi stessi ciò di cui siamo capaci. Ci siamo confrontati, abbiamo anche avuto qualche difficoltà; ma di certo tutto questo l’abbiamo fatto con uno spirito positivo e nell’intento di trasmettere il nostro impegno e i nostri interessi a voi carissimi ascoltatori. Forse non tutto è stato impeccabile, quello che posso assicurare è che tutti noi abbiamo messo il cuore e il massimo impegno per far si che vi piacesse il nostro programma e cercheremo di fare tesoro di questa esperienza.

 

 

CERVELLI IN TEMPESTA – prima di tutto -è un gruppo di AMICI! Tutti accomunati dall’amore per la radio, in ogni sua sfaccettatura, in tutte le sue complessità…La radio: questo  strumento che mi ha permesso di sprigionare una parte di me che non è possibile sprigionare altrove…Poi, ci sono la fierezza e l’orgoglio di essere quelli che siamo; la voglia di costruire invece che di lamentarsi; la voglia di informarsi piuttosto che di giudicare; la rara capacità di scoprire l’anima delle cose e tanto altro ancora…
CERVELLI IN TEMPESTA è il programma di tutti quelli che in qualche modo si sono incontrati, conosciuti, amati e che a questa trasmissione sono legati da sorrisi, da albe, da nottate, da baci, da carezze…
CERVELLI IN TEMPESTA è il programma per tutti quelli che, almeno una volta nella loro vita, hanno perso di vista il proprio cervello e per tutti quelli che sono legati da ricordi, esperienze, storie…
CERVELLI IN TEMPESTA è anche il programma  in cui quei ricordi, quelle esperienze e quelle storie possono essere riportati a galla e condivisi tra amici…

Ringrazio tutti, veramente tutti quelli che mi hanno supportato e sopportato in questa mitica avventura.
Spero che vi siate divertiti quanto me in questi dieci anni perché alla fine abbiamo creato tante storie diverse, nate dalla stessa origine e ugualmente appassionanti per intrighi e colpi di scena. Avete costruito un piccolo pezzo in più del mio mondo e io ne sono orgoglioso.

 

Gli inizi fanno paura,le fini fanno tristezza.

Ma è ciò che sta in mezzo che conta di più…

 

  http://www.facebook.com/v/1224293014742

 
 
 
 
 
 
 
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Cervelli in tempesta;Gli inizi fanno paura,le fini fanno tristezza..ma è ciò che sta nel mezzo che conta di più.

  1. michele ha detto:

    ..grande Anto..!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...